PDF Stampa

La Corte dei Conti non interviene?

 

Non mi meraviglia più nulla dopo quello che ho passato con una separazione resa difficile dalla mia ex che pretendeva di avere ragione anche se mi metteva le corna da tre anni. Mi ha denunciato per maltrattamenti e i giudici della nostra regione prima emettono il decreto di allontanamento dalla tua casa e dai tuoi figli e poi ti permettono di difenderti. La tua difesa, sappilo, non ha alcun valore e riconfermano quello che avevano deciso a tua insaputa. Dopo anni finisci per vederti riconosciuto il diritto di affido dei figli. I danni che questi signori hanno provocato ai tuoi figli e a te non vengnono mai puniti e risarciti.

Per tre mesi potevo vedere i miei figli con il contagocce e sempre in presenza di un educatore che avrebbe fatto meglio a continuare nel suo lavoro di addetto ai prati e ai giardini. Voleva insegnarmi a fare il padre con teorie fasulle e prese non so dove. Ho protestato con i servizi sociali – altra piaga nelle separazioni – i quali sapevano tutto ma guai opporsi al loro operato o all’operato dei loro raccomandati. Li ho contestati presso i dirigenti regionali ed è mancato poco che non mi condannassero al rogo in piazza. Tutti uniti: servizi sociali, politici e alcuni giudici. Nessuno ha  mai preso posizioni sulle pesanti denunce che ho fatto nelle riunioni dei vari partiti. Ho sentito, alle riunioni organizzate dalla vostra associazione, tante promesse di esponenti politici ma poi non hanno fatto nulla.

I servizi sociali e i loro dirigenti mi hanno umiliato, offeso senza tener conto che sono un laureato e che opero da anni nel mondo dei diversi. Non potevo denunciarli pubblicamente perché temevo le possibili ritorsioni sui figli e sul lavoro, altrimenti l’avrei fatto volentieri; la segnalazione riservata – ma non anonima - di queste storture pubbliche non è servita a nulla.

Denunciare chi ruba i soldi, a vario livello e a vario titolo, in Italia non serve a nulla perché i cittadini onesti non contano nulla. Questo è il mondo che abbiamo preparato ai nostri figli!

(Andrea – Valle d’Aosta)

 

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di più.

EU Cookie Directive Module Information