Attualità
PDF Stampa E-mail

Il Protocollo per le spese straordinarie:

discriminazioni e i diritti dei padri negati


Il protocollo per la gestione delle spese straordinarie dei figli con genitori non più conviventi, formulato, quasi di nascosto tra magistrati e avvocati del foro locale con la netta esclusione dei genitori, cioè degli unici veri interessati, si sta rivelando sempre più come una furbata dei giudici e degli avvocati.

A loro dire, avrebbe dovuto fornire uno strumento per garantire equità nella determinazione delle spese straordinarie e ridurre la conflittualità tra i genitori, ma non è stato così, perché un protocollo non può escludere i genitori, i diretti interessati, non può arbitrariamente inserire tra le spese eccezionali, come sono le spese straordinarie, le spese ordinarie che sono coperte dall’assegno di mantenimento. Un esempio: la mensa è una spesa ordinaria, perché l’assegno versato copre anche i pasti e il genitore non prevalentemente collocatario non può farsi carico, per la seconda volta, degli alimenti dei figli.

Leggi tutto...
 
PDF Stampa E-mail
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 3 di 199

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di più.

EU Cookie Directive Module Information